Gli steroidi anabolizzanti: l’abuso e gli effetti collaterali

Gli https://www.mamiladen.com/azione-farmacologica-di-sustanon-250-nuove/ anabolizzanti hanno molti effetti fisici, come favorire la crescita della massa muscolare e aumentare la forza e l’energia. Pertanto, si abusa spesso degli steroidi anabolizzanti per migliorare la competitività nello sport. I consumatori sono spesso atleti, in genere giocatori di football, bodybuilder, lottatori o sollevatori di pesi, e la maggior parte sono di sesso maschile. La Sezione per la vigilanza ed il controllo sul doping (SVD) effettua anche il controllo sanitario e antidoping sulle attività sportive amatoriali in tutte le discipline e pratiche sportive. Sulla base dei risultati dei controlli antidoping effettuati e raccolti in un report pubblicato con cadenza semestrale sul sito del Ministero della Salute, è possibile osservare come proprio tra gli atleti non professionisti l’utilizzo illecito di anabolizzanti sia alquanto diffuso.

Comprare Anabolizzanti Online -Steroidi Legali In Vendita In Italia

Gli steroidi anabolizzanti sono delle versioni sintetiche (artificiali) di testosterone utilizzate per aumentare la massa muscolare. L’ormone della crescita comporta notevoli benefici a livello muscolare ma quando viene assunto in casi non necessari, ovvero quando non vi è un deficit conclamato, può comportare conseguenze molto gravi. Oltre ai casi terapeutici, l’ormone della crescita viene assunto anche da atleti professionisti per aumentare la massa e per accelerare il processo di dimagrimento. Non solo ai bodybuilder, l’ormone della crescita viene somministrato a quasi tutte le categorie di agonisti, tra cui i ciclisti. Si tratta di un vero e proprio doping e le sostanze rientrano tra i farmaci proibiti dal comitato internazionale olimpionico. Gli steroidi sessuali sono un gruppo di steroidi che derivano dal colesterolo e si differenziano principalmente in androgeni (ormoni sessuali maschili) ed estrogeni (ormoni sessuali femminili).

Qual è il rapporto benefici/danni?

Il testosterone è naturalmente il primo steroide anabolizzante mai creato e rimane la base per tutti gli altri derivati che vengono utilizzati oggi in medicina. Il testosterone è stato poi utilizzato nel 1936 in un altro esperimento che ha dimostrato che l’escrezione di azoto di un cane castrato poteva essere aumentata somministrando al cane testosterone extra e persino aumentare il suo peso. Una voce mai provata è che i nazisti somministrassero steroidi anabolizzanti ai loro soldati. In seguito sono stati condotti altri esperimenti che hanno dimostrato che il testosterone è un anabolizzante molto potente nell’uomo.

Quali sono i rischi delle sostanze dopanti? Gli effetti collaterali degli anabolizzanti

Sono in grado di agire anche a concentrazioni molto basse interagendo con specifici recettori posti in determinati tessuti. Molti non sanno che si tratta di sostanze necessarie al funzionamento della nostra macchina corporea, in quanto costituenti fisiologici delle membrane cellulari e regolatori di alcuni importanti processi, come il metabolismo dei grassi, degli zuccheri e delle proteine. Pochissimi anabolizzanti si trovano in vendita (sotto prescrizione), la maggior parte vengono usati esclusivamente all’interno degli ospedali. Ciò che è opportuno ribadire è che l’uso illecito di steroidi è presente in tutti gli ambienti sportivi e in tutte le classi (professionisti, dilettantisti o amatoriali). Proprio per questo si associa il termine steroidi alla palestra, in realtà il loro utilizzo è presente in ogni disciplina.

L’inizio del trattamento prevede livelli piuttosto elevati di steroidi che dovrebbero essere ridotti gradualmente negli anni. La riduzione delle dosi deve essere eseguita con molta attenzione poiché se troppo rapida può portare a una maggiore attivazione dell’EGPA. Prima del 1988, gli steroidi venivano prescritti solo su ricetta medica come farmaci, secondo la classificazione della FDA (Food and Drug Administration). Nel 1988, l’approvazione della legge antidroga ha inserito gli steroidi in una categoria di prescrizione completamente diversa, con sanzioni legali molto gravi in caso di vendita o possesso illegale. Poi il Congresso degli Stati Uniti ha aggiunto gli steroidi alla “Schedule III” della legge, ponendo questi prodotti anabolizzanti sullo stesso piano di anfetamine, metanfetamine, oppio e morfina, con identiche sanzioni per l’acquisto o la vendita.

Inoltre, i danni possono risultare irreversibili e difficili da poter curare anche se si smette di far uso di queste sostanze. Non sono da sottovalutare i danni che possono essere provocati da un uso eccessivo degli anabolizzanti, come le disfunzioni al fegato, acne, ipertensione e modifiche dannose dei livelli di colesterolo. Medicina alternativa, non esistono prove scientifiche che qualsiasi tipo di medicinale alternativo sia utile nel trattamento dell’EGPA e tali prodotti non dovrebbero sostituire le cure mediche tradizionali.

Quando usati in modo improprio, ripetutamente ad alti dosaggi e senza controllo medico, possono determinare un comportamento bizzarro e irrazionale e un’ampia gamma di effetti fisici avversi. Tra gli androgeni, il testosterone è il principale steroide anabolizzante, poiché è in grado di indurre alcuni processi definiti “anabolici”, come la sintesi di lipidi, proteine e carboidrati ed altri costituenti della cellula. L’aumento delle conoscenze in campo molecolare ha portato l’industria farmaceutica alla produzione di steroidi anabolizzanti, ovvero sostanze chimiche che sono in grado di mimarne l’azione del testosterone, aumentando il processo anabolico. L’utilizzo del trenbolone e degli steroidi anabolizzanti nel mondo del culturismo è legato alla loro somiglianza con il testosterone e capacità di aumentare velocemente la massa muscolare, ma sono pratiche illegali e considerate doping. Gli atleti possono assumere una dose fissa di uno o più tipi di steroidi per un certo periodo di tempo, sospenderli e poi riprenderne l’assunzione (assunzione ciclica) diverse volte all’anno. Si ritiene che la sospensione intermittente permetta ai livelli del testosterone endogeno, alla conta degli spermatozoi e all’asse ipotalamo-ipofisi-gonadi di tornare alla normalità.

Oggi, questi farmaci sono in vendita in farmacia solo dietro prescrizione medica e sono inseriti nella lista di sostanze dopanti vietate agli sportivi, anche se spesso sono oggetto di vendita e di distribuzione illecite. In molti Paesi come Stati Uniti, Australia, Canada, Brasile, tuttavia, milioni di persone ammettono di usarli illegalmente. La maggior parte delle persone che fa uso di sostanze anabolizzanti sono gli atleti e gli adolescenti. Per ottenere muscoli più potenti o avere più resistenza alla fatica, avere un fisico più scolpito piuttosto che migliorare fisicamente. I soggetti che ne fanno un uso eccessivo risulteranno più violenti e più aggressivi rispetto a chi non ne assume.

Il vostro obiettivo è guadagnare molta forza con gli steroidi anabolizzanti, conoscete i prodotti giusti. Volete aumentare il peso e la massa muscolare, siete dilettanti o confermati, fate la scelta giusta. Quindi è molto difficile trovare molecole che siano in grado di legarsi unicamente a quello situato sui muscoli e ignorare tutti gli altri. Una volta nel sangue, se un AAS trova un recettore sulla prostata gli si lega, attivando la risposta specifica che anche in questo caso è la crescita cellulare, infatti chi usa anabolizzanti rischia ipertrofia della prostata (si ingrossa) e tumore prostatico.

La diagnosi di EGPA è suggerita dai disturbi (sintomi) presenti e dai risultati degli esami di laboratorio ma, generalmente, va confermata con una biopsia del polmone o di un altro tessuto colpito. L’ERS ha anche suggerito un sottotipo di EGPA chiamato asma ipereosinofiliaca con manifestazioni sistemiche (HASM), in cui non è presente vasculite ma danni causati dai globuli bianchi eosinofili agli organi. L’EGPA colpisce uomini e donne nella stessa misura, con una frequenza di circa persone per milione. L’età media in cui viene scoperta è di circa 40 anni; è molto rara nei bambini o sopra i 65 anni di età. La granulomatosi eosinofila con poliangioite (Eosinophilic Granulomatosis with Polyangiitis EGPA), precedentemente nota come sindrome di Churg-Strauss, è un’infiammazione dei vasi sanguigni (vasculite) di piccole e medie dimensioni.